Chiudi

Questa sezione sarà disponibile a breve

Se vuoi essere avvisato quando sarà attiva, iscriviti alla newsletter.


A di Alice  0

Viale Elvezia, 4
20900 Monza MB
tel. 039 9162219
[email protected].it
www.adialice.it

A di Alice

A di Alice nasce nel 2011 dall’idea di Luca Mauri e di sua moglie Valeria, lui cuoco, lei decoratrice d’interni. Tutto, a cominciare dal nome, rappresenta un progetto di vita oltre che professionale: A come Amore per la cucina ma anche A come Alice, il nome della figlia della coppia. Situato a pochi passi dal centro di Monza, A di Alice si presenta con un ambiente caldo, accogliente ed elegante, con un arredamento delicato che spazia dai toni del bianco e del crema al tortora. Il servizio è contraddistinto da cordialità, competenza e disponibilità, per 
regalare al cliente un’esperienza
 culinaria unica. Luca Mauri nasce
a Monza nel 1975 e, diplomatosi 
presso la Scuola Alberghiera, intu
isce che la passione per la cucina 
lo anima veramente. Le prime responsabilità arrivano al Camp de
 Cent Pertigh, dove conosce lo chef Adelio Sironi e assapora ancor più da vicino il mondo dell’alta ristorazione. Nel 2000 arriva al Palace Hotel di Milano e successivamente lavora con chef del calibro di Enrico Crippa, che gli trasmette le pratiche fondamentali di un lavoro fatto di rigore e amore per la cucina, imparando quanto sia importante la materia prima, il rispetto per essa e la tecnica con cui si lavora. Dal 2001 al 2007 lavora presso il Restaurant Bar e Lounge Lear di Briosco a cui fa seguito la decisione di mettersi in proprio e aprire il suo ristorante nel 2010 a cui dà il nome A di Alice. Lo animano la creatività e la voglia di mettersi in gioco in ogni singolo piatto.

Cosa si mangia

Un mix speciale di tradizione mediterranea e contemporaneità, gusto per la ricerca e rispetto totale degli ingredienti: mai più di cinque per ogni piatto, sempre riconoscibili nell’individualità dei loro sapori ma ben armonizzati. Queste le linee stilistiche della cucina di A di Alice. Variegato il menu, cambia a seconda delle stagioni e spazia dalla carne al pesce, dal tartufo al cioccolato, dai risotti alle freschissime crudità di pesce. Il tutto condito solo con ingredienti di alto livello, provenienti da selezionati produttori locali. I tavoli accolgono i clienti con un delizioso cestino di grissini preparati artigianalmente ogni giorno entro le mura della cucina di A di Alice. Abbiamo provato uno squisito baccalà mantecato all’olio extravergine, una crema di patate e veli di pane croccante, a seguire una convincente tartare di manzo al coltello ed una bavarese al bagoss, carciofi e acqua di zucca. Tra quelli più richiesti dagli ospiti il merluzzo al vapore, frangipane alla cicoria, trevisana ed essenza di fumetto alla rapa rossa.

Cosa si beve

La cantina si presenta con ricercate etichette di pregio italiane e straniere ma anche di case vinicole biologiche o di produttori locali che Luca Mauri scrupolosamente seleziona. Ne esce una carta proposta con cura e gusto dal sommelier. Con il piatto di merluzzo, ad esempio, la sala propone un raffinato bianco siciliano.

Fiore all'occhiello

Tutto ha inizio e ha conclusione con la A. L’Amore per il proprio lavoro, l’Allegria da trasmettere nei piatti, l’Applauso finale. E, ovviamente, Alice.

Titolare:
Luca Mauri

Chef:
Luca Mauri

Maitre:

Apertura:
diurna e serale


Chiusura:
sabato a mezzodì e domenica

Ferie:
tre settimane in agosto e 10 giorni dopo Natale

Coperti:
40 per ordinazioni alla carta; fino a 70 per banchetti privati

Parcheggio:
no

Struttura accessibile:

Accoglienza animali:

Carte di credito:
tutte

Prezzo medio:

Come arrivare

all’uscita del casello della A 52 Cinisello Balsamo-Milano Viale Zara dirigersi su Via de Vizzi. Dopo 300 metri svoltare a sinistra su Via Antonio Pacinotti.

Comments are closed.

Nelle vicinanze

«Advertisement»