Chiudi

Questa sezione sarà disponibile a breve

Se vuoi essere avvisato quando sarà attiva, iscriviti alla newsletter.


Caffè Arti e Mestieri  0

Via Emilia San Pietro 16
42100 Reggio Emilia RE
tel. 0522 432202
[email protected]
www.caffeartiemestieri.it

Caffè Arti e Mestieri

Le subdole scosse che hanno scosso l’Emilia e la Lombardia nel maggio del 2012 si sono portate via uomini e donne, storie e progetti. Ma da queste parti non è mancata la voglia di ricominciare. Così Giovanni D’Amato e la moglie Fulvia Salvarani, gli artefici di quello che è stato uno dei più rinomati locali della cucina tricolore, Il Rigoletto di Reggiolo, hanno preso la decisione di trasfondere la magia dei loro piatti e il bagaglio di competenze e professionalità in uno storico locale del capoluogo. Ne hanno mantenuto il nome, ma la regia e i contenuti sono riconoscibili con evidenza cristallina: sono quelli di quel Rigoletto che tutti conoscevano nell’affabile accoglienza, nei sobri interni che comunicano decoro ed eleganza, e – il est inutile de vous dire - nello stile di presentazione degli elaborati della cucina. Ora anche il figlio Federico sta mettendo le basi per la riconquista di ciò che ai D’Amato la storia della ristorazione deve ed il Caffè Arti e Mestieri aperto nel febbraio 2013 ne è il trampolino di lancio.

Cosa si mangia

Il menu gourmet firmato da Giovanni D’Amato è composto da alcuni dei piatti che hanno fatto la storia del Rigoletto e da altre nuove creazioni con accostamenti che potrebbero a prima vista sembrare impensabili. Rappresentativo del territorio è il Cubo di bolliti con verdure: le due mattonelle si guardano contrapposte e divise da un sottile segmento di aceto balsamico tradizionale; l’una ha in sé carne adatta a diventare bollito, nell’altra si percepisce la medesima avvinghiata a verdure. Opera d’arte visuale come il Red, il fine pasto in rosso, di infinite sfumature di questo colore emozionale: dalla salsa ai frutti (lamponi, ribes, fragole), dalle gelatine alle meringhe. C’è anche la proposta di pesce (quattro portate a 50 euro) dedicato al Mar Ligure e che si impernia su acciughe e cozze. Ma dalla carta anche Branzini al sale e Tagliolini di calamaro ligure salvia e limone.

Cosa si beve

L’enologia del territorio trova porte aperte al Caffè arti e Mestieri: una intera pagina dedicata ai lambruschi reggiani e modenesi e tante altre bollicine, italiane e foreste. Sono presenti le etichette da noi maggiormente conosciute, insieme ad alcune interessanti proposte non convenzionali (sono queste in verità ad arricchire sensibilmente questa e qualsiasi altra carta dei vini).

Fiore all'occhiello

Non sono solo le creazioni della cucina a rendere celebre e stimato un ristorante. Il ruolo della sala è fondamentale. E quella di Caffè Arti e Mestieri è pluripremiata. 

Titolare:
Giovanni D’Amato e Fulvia Salvarani

Chef:
Giovanni D’Amato

Maitre:
Fulvia Salvarani

Apertura:
Aperto a pranzo e a cena

Chiusura:
domenica sera e tutto lunedì da ottobre a maggio; domenica e lunedì a pranzo da maggio a ottobre

Ferie:
due settimane centrali in agosto

Coperti:
60 al massimo

Parcheggio:
facile

Struttura accessibile:

Accoglienza animali:

Carte di credito:

Prezzo medio:
55 euro

Come arrivare

Comments are closed.

Nelle vicinanze

«Advertisement»