Chiudi

Questa sezione sarà disponibile a breve

Se vuoi essere avvisato quando sarà attiva, iscriviti alla newsletter.


Devero  0

Largo John Fitzgerald Kennedy, 1
20873 Cavenago di Brianza MB
tel. 02 95335268
[email protected]
www.deverohotel.it

Devero

Il nome dell’elegante, moderno ristorante, di tono minimalista, dell’Hotel Devero è legato a doppio filo a quello di Enrico Bartolini, 34 anni, nativo di Pescia, nel Pistoiese. Enrico possiede una personalità riflessiva e concreta che si ispira al passato ma è ben radicata nel presente, portavoce competente e affidabile di uno stile di vita e di consumo che sposa creatività, semplicità, e responsabilità. L’intraprendenza, la ricerca, l’innovazione, la perseveranza, l’equilibrio che fanno parte del suo DNA, ben si riflettono nella sua 
cucina, definita Contemporary
 Classic. Il suo motto gastronomico BE Contemporary Classic sta 
suscitando un forte interesse nel
mondo del cibo; i valori del pas
sato e del presente si fondono
 per dare vita a nuovi sapori originali e equilibrati. Un forte impatto gustativo e una maniacale perfezione estetica creano un’esperienza culinaria leggera ed emozionale che gratifica il palato e lasciano la mente piena di ricordi gastronomici memorabili. Osannato dalla stampa italiana e dai gourmet più attenti, sta suscitando un forte interesse anche all’estero in particolare in Cina dove ha partecipato alla manifestazione culinaria di successo Greatest Chef China Italy Edition vincendo la finale.

Cosa si mangia

Il piatto più riconoscibile e richiesto (e, riveliamo noi, anche una delle creazioni predilette da Enrico Bartolini) perché viene utilizzato un prodotto umile come la rapa in maniera creativa e innovativa è il risotto alle rape rosse e salsa Gorgonzola, buono e cromaticamente compiuto. Di straordinaria immediatezza e legata alla cultura del pesce d’acqua dolce lombardo sono gli spaghetti al sugo d’anguilla (adeguatamente spellata, marinata ed affumicata) ed il risotto al caviale proveniente dal Parco del Ticino. Cucina che si affida ovviamente alla tradizione, ma con piglio altamente creativo sono le animelle di vitello piemontese glassate e servite con cocco fresco e l’agnello laziale con le sue animelle e cipolle rosse cotte sui carboni. Per i golosi di selvaggina i fornelli riservano un indimenticabile petto di piccione al Porto con millefoglie ai grani di senape e coscetta al foie gras e rabarbaro. Speciali preparazioni artistiche i dessert, tra cui il ciocco colato soffice con gelato alle nocciole. Disponibile un menu degustazione di 6 portate, lo spaccato della capacità creativa di Enrico Bartolini.

Cosa si beve

La carta dei vini è ragguardevole: vi si trovano oltre mille tra le più nobili etichette italiane e straniere. Non solo grandi marchi, ma accurata attenzione verso le cantine meno note.

Fiore all'occhiello

La cucina innovativa, equilibrata e meditativa è basata su una selezione certosina di buone materie prime: ne sono il frutto piatti creativi curati nella presentazione che hanno convinto pubblico e critica sulla straordinaria statura del giovane cuoco toscano.

Titolare:
Enrico Bartolini

Chef:
Enrico Bartolini

Maitre:

Apertura:

Chiusura:
domenica

Ferie:
flessibili, in agosto

Coperti:
40

Parcheggio:

Struttura accessibile:

Accoglienza animali:

Carte di credito:
tutte

Prezzo medio:

Come arrivare

da Milano o Monza uscita della A4 Cavenago - Cambiago. L’hotel dalla struttura circolare è poco distante.

Comments are closed.

Nelle vicinanze

«Advertisement»