Chiudi

Questa sezione sarà disponibile a breve

Se vuoi essere avvisato quando sarà attiva, iscriviti alla newsletter.


Enoteca Guanella  0

Via Roma, 30
23032 Bormio SO
tel. 0342 910120
[email protected]
www.enotecaguanella.it

Enoteca Guanella

L’entusiasmo, in questo lavoro, ha sempre ragione. E Cristina Guanella, matematica, questa passione la trasmette ed avrà successo. Lo scommettiamo? Le serrande del ristorante nella zona pedonale della suggestiva località alpina sono state alzate la prima volta nel dicembre 2012, ma Cristina l’arte delle pubbliche relazioni le ha nel sangue da generazioni. I nonni aprirono infatti un emporio di vini non distante dalla gastronomia di famiglia dove, si legge alle pareti, si commercializzavano droghe coloniali. Il negozio divenne negli anni punto di riferimento per gli sciatori e
gli appassionati di cose buone.
 Ma è nel connubio delle passioni 
di Cristina e Claudio, piemontese e
 chef timido e generoso, che En
teca Guanella trova il suo splendore. Affascinante il cortile d’ingresso dietro l’enoteca, che dà l’idea d’essere un corridoio scavato nella roccia, dall’illuminazione che scende dal soffitto. Oggi il locale che ospita il ristorante è dislocato su due sale, bianche alle pareti e candide ai tavoli, dove una mostra stagionale della quotata artista di Sondrio, Margherita Piuselli, illuminano e scaldano le pareti. D’estate ci si può accomodare in uno dei pochi tavoli esterni, sobri ed accoglienti. La terza sala è la vera e propria enoteca da visitare con riguardo e a cui attingere - tantissime le perle piemontesi - per scegliere l’etichetta da stappare al tavolo.

Cosa si mangia

Al ristorante di questa preparata enoteca non si imposta il menu secondo la tradizione valtellinese, proprio per dare un’alternativa e per distinguersi nel panorama dell’accoglienza locale. Claudio Emanuel è infatti piemontese e molta è l’influenza della sua origine nei piatti, dagli agnolotti al sugo d’arrosto al flan di porri con fonduta o bagna caöda fino ai bolliti misti con carne di fassone piemontese. Ogni giorno alcuni piatti variano, a seconda del fresco che si trova ed, ovviamente, in base a quelli che sono i prodotti di stagione. Sempre, comunque, espressi. Pilastri sono però i ravioli di zucca con vellutata di Gorgonzola ed i raviolini del Plin, valorizzati in stagione col tartufo di Alba; e tra i secondi il filetto di cervo con ristretto di Barbaresco e mirtilli, ed il coniglio di Carmagnola alla ligure. La proposta non dimentica il pescato, che è, per ovvie ragioni, molto variabile: talvolta la battuta di tonno s’azzarda a sostituire quella di fassona... Tra i dessert non manca mai il bunet, poi panna cotta con caffè e la torta di mele.

Cosa si beve

Russi e americani, svizzeri e tedeschi. Ma anche milanesi e brianzoli. L’enoteca - ed il ristorante - hanno volontà di catechizzare questa clientela per fare scoprire loro, tra le mille etichette presenti, quelle che permettono di bere bene e spendere meno. Perché no?

Fiore all'occhiello

L’idea di scegliere i vini in enoteca e poterseli sorseggiare al tavolo è ammiccante. Strizzano l’occhio anche gli onesti ricarichi. Bella idea!

Titolare:
Cristina Guanella


Chef:
Claudio Emanuel

Maitre:

Apertura:
a pranzo e cena

Chiusura:
martedì tutto il giorno, lunedì e mercoledì a pranzo. Sempre aperti in alta stagione

Ferie:
mobili nella seconda metà di maggio e le settimane centrali d’ottobre

Coperti:
50 ai quali s’aggiungono 28 posti d’estate

Parcheggio:
no

Struttura accessibile:

Accoglienza animali:

Carte di credito:
tutte

Prezzo medio:

Come arrivare

da Sondrio percorrere la SS 38 sino a Bormio. Qui addentrarsi nell’area pedonale per dirigersi in via Roma.

Comments are closed.

Nelle vicinanze

«Advertisement»