Chiudi

Questa sezione sarà disponibile a breve

Se vuoi essere avvisato quando sarà attiva, iscriviti alla newsletter.


Grillo  0

Via Chigollo, 6
22070 Capiago Intimiano CO
tel. 031 460185 fax 031 560132
[email protected]
www.ristorantegrillo.it

Grillo

Non si può parlare del Grillo senza raccontare di Patrizia Sibona e Antonio Sironi. Patrizia cresciuta in una famiglia di piemontesi e veneti, Antonio, con la nonna emiliana e il nonno lombardo, regioni vocate storicamente alla cultura enogastronomica. Dove la pasta si fa a mano, il cibo è tradizione, ricerca e quindi evoluzione; è una festa - di profumi e sapori-, è accoglienza, mentre il vino... scorre nel sangue. Ristorante Grillo nasce dall’unione di queste passioni nel 1983, in un antico cascinale immerso nel verde, e alla fine degli anni ottanta
 i primi riconoscimenti dalla critica.
 Quando entrerete in questo risto
rante vi accorgerete in un istante
 di essere arrivati in un luogo dove 
troverete Ristoro, non solo gastro
nomico. Le sale illuminate da ampie finestre sono arredate con gu
sto, riscaldate da un doppio camino a vetro sotto a una bellissima collezione di bastoni d’epoca. Tovagliato candido e apparecchiatura finissima, Patrizia sa che gli ospiti meritano il meglio. Antonio in cucina, il meglio lo realizza ogni giorno scegliendo i prodotti che la natura stagionalmente offre e utilizzandoli nella composizione di preparazioni “rotonde” e equilibrate. Alessandro, il figlio, è da poco tornato da un esperienza che lo ha portato per anni alla direzione del Setai Restaurant di Miami per proseguire, evolvendolo, il percorso intrapreso dai genitori trent’anni fa.

Cosa si mangia

L’evoluzione dei piatti ha distinto il locale sin dai primissimi anni di vita, dalle tante proposte che la provincia di Como offriva. Le stagioni a definire la scelta delle materie prime. Sempre presenti nel menu la pasta fatta in casa come gli agnolotti alla piemontese, i maltagliati al ragù d’anitra o i tagliolini con i missoltini; le carni d’origine piemontese come la tartare al timo d’estate e al tartufo bianco piemontese d’inverno e la grande contagiosa attrazione verso i formaggi da parte di Antonio. A menu anche piatti ittici tra cui il lavarello del Lario al burro e salvia e l’intramontabile baccalà in casseruola con cipollotti ed uvetta. Ormai tradizione consolidata sono i cosiddetti Venerdì del Grillo, serate a tema che ripropongono i piatti della tradizionale cucina italiana: i sapidi bolliti misti, magari con accanto la bagnacauda o improntati totalmente intorno all’oca di Mortara. ”In cucina bisognerebbe riuscire a fare ciò che piace a se stessi, più di concentrarsi su ciò che piace agli altri” dice Antonio Sironi. Ma la formula del successo del ristorante, trascorsi trent’anni e più dall’inaugurazione, risiede proprio nel giusto equilibrio tra le due propensioni.

Cosa si beve

Accurata la selezione di vini, provenienti da tutte le regioni vinicole italiane, e conservate nell’antica e bellissima cantina con volte a vista e adiacente alla sala più suggestiva del ristorante. La carta dessert presenta suggerimenti di abbinamento con interessanti vini dolci. Numerosi i distillati disponibili.

Fiore all'occhiello

Fiore all’occhiello del ristorante è proprio l’antica cantina risalente al Settecento, restituita all’originale bellezza dal recente restauro. Offre un ambiente suggestivo dove riposano le importanti bottiglie italiane ed europee.

Titolare:
Patrizia Sibona

Chef:
Antonio Sironi


Maitre:

Apertura:
a pranzo e cena

Chiusura:
martedì

Ferie:
una settimana a febbraio

Coperti:
80

Parcheggio:

Struttura accessibile:

Accoglienza animali:

Carte di credito:
tutte

Prezzo medio:

Come arrivare

da Como percorrere la SS 342 sino a Lipomo; qui deviare per la SP 28 verso Montorfano ed oltrepassare il circolo golf Villa d’Este.

Comments are closed.

Nelle vicinanze

  • Stazza, sorriso e simpatia. Sono le tre S che accompagnano la grande cucina di Mauro Elli, lombardo, dalla grande esperienza tra i fornelli anche internazionali. Il locale è un piccolo ambiente raccolto, grazioso e confortevole, molto ben curato »»

  • La Trattoria Vecchia Fornace nasce da un’idea di Patrizia Cairoli e dei fratelli Fusari, con l’intento di proseguire la tradizione di famiglia iniziata ai tempi della bisnonna che aveva un ristorante accanto alla fornace Fusari »»

  • È bello accomodarsi ai tavoli della Locanda del Notaio in tutte le stagioni dell’anno a cavallo tra il lago di Como ed il lago di Lugano. In estate per merito della brezza che sbuffa quassù ai quasi mille metri di altitudine »»

  • Chissà se questa è Italia. Le automobili sono parcheggiate con cura, nessun rumore inutile e molesto, una calma che ricorda regole e comportamenti collettivi civili. »»

  • Bellagio è oggi meta turistica internazionale. Hanno contribuito al suo successo nomi noti dello spettacolo e della politica, folgorati dalla bellezza del paesaggio e dalla bontà delle sue tavole. Il Ristorante Salice Blu nasce nel 1973 quando ancora quel turismo era in gestazione »»

«Advertisement»