Chiudi

Questa sezione sarà disponibile a breve

Se vuoi essere avvisato quando sarà attiva, iscriviti alla newsletter.


Hostaria Uva Rara  0

Via Foina, 42
25040 Monticelli Brusati BS
tel. 030 6852643 cell. 335 6442075
[email protected]
www.hostariauvarara.it

Hostaria Uva Rara

L’Hostaria Uva Rara è un accogliente e raffinato ristorante situato sulle colline della Franciacorta, nel cuore dell’area nota per i suoi vini e per la bellezza dei paesaggi. Costruito in una corte quattrocentesca completamente ristrutturata, questo locale aperto dal gennaio 2001 nasce dalla passione per la cucina e la ristorazione dei proprietari Ennio Zanoletti e Daniela Codeluppi. Lui, chef, lei sommelier e maitre, due professionalità che si sposano perfettamente in questo ristorante, alla ricerca di abbinamenti sempre nuovi 
ed innovativi. Già dal nome, Uva
 Rara, è chiaro il messaggio che
 questo locale vuole proporre ai
 suoi clienti: ricercatezza e unicità, originalità e fantasia nei piatti
 e soprattutto nei vini. Entrando 
in questo ristorante è palpabile 
la passione che i proprietari dedicano alla loro attività, ogni dettaglio è studiato e progettato con cura: le due sale, di cui una corredata di un antico camino, profumano di storia e tradizione, e sono ideali sia per un pranzo tra amici che per una cena romantica. All’interno della corte c’è un ampio dehors nel qual domina un gelso secolare, una splendida cornice per godersi un buon piatto e un bicchiere del miglior vino locale.

Cosa si mangia

Ai grandi classici della tradizione del luogo si alternano piatti innovativi che nascono dall’esperienza e dalla creatività della cucina, sempre attenta a scegliere ottime materie prime sia lombarde che di altre regioni. L’Hostaria Uva Rara propone infatti piatti di pesce e carne. Tra gli antipasti spiccano le lumache in bianco alla bresciana con spinaci e polenta e il carpaccio di trota salmonata da allevamento biologico, marinata agli agrumi, con granella di pistacchi. Fiore all’occhiello tra i primi piatti è il risotto al Franciacorta e tartufo nero in cialda di Grana Padano DOP, ma altrettanto interessanti sono i tagliolini neri, con gamberi e lardo e i ravioli di tinca ripiena, con formaggella di Tremosine e burro biondo. I secondi sono un trionfo di piatti regionali come il manzo all’olio con polenta Belgrano e la scaloppa di salmerino all’olio extravergine del Sebino e pomodorini passiti. Grande selezione di formaggi ai quali è accompagnato un calice di vino studiato ad hoc da Daniela, sommelier professionista. Anche i dolci, tutti fatti in casa, grazie anche all’esperienza di Ennio nell’arte del gelato, sono abbinati ad un raffinato vino. Oltre al menù alla carta, l’Hostaria Uva Rara, propone quattro menù degustazione: il Mare, il Territorio, il Vegetariano e il Lago.

Cosa si beve

La carta dei vini di Hostaria Uva Rara è in continua evoluzione per garantire alla clientela standard di qualità e gusto sempre elevatissimi. Daniela Codeluppi, consigliera della Strada del vino Franciacorta sceglie personalmente i vini da proporre prediligendo le etichette della zona, promuovendone la produzione ed il consumo.

Fiore all'occhiello

Una autentica curiosità presente all’Hostaria Uva Rara è la carta dei distillati della quale è protagonista il ricercato Anesone Triduo, un antico distillato nato ad Orzinuovi ed oggi elaborato in una distilleria della Franciacorta. Grappe e liquori di altre regioni non sono meno interessanti.

Titolare:
Ennio Zanoletti e Daniela Codeluppi

Chef:
Ennio Zanoletti

Maitre:

Apertura:
tutti i giorni tranne il mercoledì

Chiusura:
mercoledì

Ferie:

Coperti:
70 all’interno, 40 all’esterno

Parcheggio:

Struttura accessibile:

Accoglienza animali:
si

Carte di credito:
tutte

Prezzo medio:
40 euro bevande escluse

Come arrivare

L’Hostaria Uva Rara si trova a Monticelli Brusati, a circa 20 km da Brescia città ed è facilmente raggiungibile seguendo la S.S. 510 per il Lago d’Iseo.

Comments are closed.

Nelle vicinanze

  • Era il 1993 quando Aldo Chiari e Cinzia Martina aprirono questo accogliente e goloso ristorante, un poco discosto dalle vie di maggiore comunicazione. »»

  • La storia di Giambattista e Diego Papa, fratelli nella vita e nella ristorazione, inizia da una radicata passione per la cucina intesa come inscindibile commistione di territorio, ricerca ed evoluzione. Queste tre parole diventano imperativi per definire l’approccio del ristorante Gaudio... »»

  • Era un piccolo bar a servizio dei campi da tennis e del rimessaggio accanto, poi arrivò Stefano Baldelli... »»

  • Antica posta aperta negli anni Venti per il cambio di cavalli diretti ai prossimi passi montani, nel 1958 il semplice locale si trasforma in ristorante grazie all’intervento della famiglia Bernardi »»

  • Talvolta la molla che spinge il consumatore a ripetere il varco della soglia di un locale risiede non solo nella bontà dei piatti che sa andrà a gustare, ma anche nel buonumore e bonarietà di certi cuochi »»

«Advertisement»