Chiudi

Questa sezione sarà disponibile a breve

Se vuoi essere avvisato quando sarà attiva, iscriviti alla newsletter.


L’Acciuga Osteria  0

Viale Baracca 74
48121 Ravenna RA
tel. 0544 212713
[email protected]
www.osterialacciuga.it

L’Acciuga Osteria

Quel pub a forma di sottomarino era la metafora perfetta per un viaggio alla scoperta del mare. E così, tre anni fa, Matteo Salbaroli non si è fatto scappare l’opportunità e in centro a Ravenna – dopo qualche doverosa rifinitura – assieme al fratello Edoardo ha creato il suo ristorante. L’Acciuga Osteria, un nome, un programma. Quel pesce, infatti, è protagonista di diversi piatti e dà quel timbro di sofisticata semplicità che caratterizza il locale. Matteo ama fare la spesa e recarsi personalmente al mercato. In base agli acquisti giornalieri imposta il menu: le proposte, quindi, variano di giorno in giorno, anche se in questi tre anni alcune ricette si sono imposte più che altre. Alla base della cucina dello chef una qualità del prodotto elevata e il rispetto per la materia prima: le preparazioni tendono a incidere il meno possibile sul pesce, si tende alla naturalezza per far riconoscere il sapore autentico del prodotto. Il pane, e questo è un altro dettaglio che testimonia la cura dei dettagli, è preparato ogni giorno.

Cosa si mangia

Se è la prima volta che mettete piede nel locale non potete perdervi la degustazione di acciughe: conserve di grandissima qualità, pane caldo e burro Beppino Occelli. L’acciuga è poi servita in abbinamento ai primi – come nello Spaghetto di Gragnano profumato al limone – alle Tartare, di Palamita con acciughe del Cantabrico, mozzarella di bufala campana e pomodori confit, oppure ai secondi come nella Spigola con rosolaccio e panna acida. Allo chef piace giocare mescolando al pesce i prodotti di terra, come il Marasciuolo un’erba selvatica. Il marasciuolo conferisce quella tonalità amarognola che argina con efficacia il sapore del Calamaro nostrano ripieno. Una cucina caratterizzata da un bel gioco di contrasti e consistenze tese a valorizzare la qualità della materia prima, senza escludere il pesce azzurro, e i pesci più pregiati come i crostacei, le ricciole, le spigole e i rombi, a seconda della stagione.

Cosa si beve

Lo chef ha una passione per i bianchi siciliani della zona dell’Etna, vini d’altura con aromi unici. E la Sicilia è sicuramente una delle regioni meglio rappresentate nella carta dei vini che, con 120 etichette, offre un’ampia scelta. Bianchi e bollicine sono la maggioranza, con Friuli, Trentino e Campania in evidenza. Tra i distillati rum agricoli di Antigua e Barbados, Armagnac, grappe e distillati di vinaccia.

Fiore all'occhiello

Una semplicità che stupisce. Matteo Salbaroli ha la capacità di costruire autentiche prelibatezze partendo da pochi ingredienti. Molto belle le presentazioni dei piatti.

Titolare:
Matteo Salbaroli

Chef:
Matteo Salbaroli

Maitre:
Andrea Berti

Apertura:
a pranzo e a cena tutti i giorni

Chiusura:

Ferie:
agosto, 2 settimane centrali

Coperti:
50

Parcheggio:
pubblico nelle vicinanze

Struttura accessibile:

Accoglienza animali:
Sì, di piccola taglia.

Carte di credito:
tutte

Prezzo medio:
da 30 a 50 euro, vini esclusi

Come arrivare

Uscire dall’autostrada A14 per Ravenna Centro, proseguire sulla via Faentina fino a Porta Cavour. Al semaforo girare a destra, poi alla prima a sinistra.

Comments are closed.

Nelle vicinanze

  • In pieno centro a Ravenna, in una corte con una porta d’ingresso del 1700, adiacente al giardino della villa dei conti Pasolini dall’Onda, ha aperto il ristorante Corte Cabiria: uno spazio veranda inondato dalla luce... »»

  • Una tradizione che inizia nel 1979, come il titolo di una famosa canzone degli Smashing Pumpkins, con il Ristorante Tre Spade e si protrae sino ad oggi con l’Osteria del tempo perso. Un’amicizia e un sodalizio professionale... »»

  • Una Factory della cucina di stampo “wharoliano” tra le stradine strette delle campagne di Russi? Questo il progetto restaurant Madrara 11 nato dalla mente di due professionisti, Danilo Pavone e Daniele Vertemati, funamboli delle idee e cultori dei sapori internazionali... »»

  • Un’oasi di pace e serenità a due passi dal mare e da Milano Marittima, dove far assaporare agli ospiti i piaceri della buona cucina e della convivialità... »»

  • Il casale nel quale ha sede oggi la trattoria da Luciano risale al 1525 e da oltre mezzo secolo è gestito dalla famiglia Giulianini che lo ha reso un punto di riferimento della cucina romagnola... »»

«Advertisement»