Chiudi

Questa sezione sarà disponibile a breve

Se vuoi essere avvisato quando sarà attiva, iscriviti alla newsletter.


Locanda alla Mano 3

Via della Repubblica 16/B
47034 Forlimpopoli FC
tel. 0543 747108
[email protected]
www.locandaallamano.it

Locanda alla Mano


Non appena entri alla Locanda ti sembra di arrivare a casa di amici. Un po’ perché l’accoglienza di Lorena e Giovanni è qualche cosa di speciale, un po’ perché il loro locale l’hanno pensato e costruito come fosse il loro nido. Vecchi mobili sono stati recuperati e i colori tenui di credenze e madie danno un senso di familiarità. Il ristorante è luminoso, l’occhio cade su quella parete rossa come un vino... E infatti quel colore è stato scovato da Lorena sporcando un pezzo di carta col Sangiovese e cercando meticolosamente la tonalità che fosse più simile a quella. E anche la poltrona e i puff che stanno tra la stufa e il vecchio pianoforte Nutzmann ricordano il vino simbolo della Romagna. Alle pareti ci sono sempre quadri e fotografie di mostre temporanee. Proprio come in un’abitazione i soprammobili raccontano la vita e le passioni dei padroni di casa: souvenir di viaggi, bonsai, candele... E per rimarcare l’identità casalinga si beve solo caffè della moka. In estate il locale si apre su un grazioso cortiletto.

Cosa si mangia


Il menu cambia due volte al giorno e viene pubblicato sul sito internet del ristorante. Giovanni va a fare la spesa e poi decide cosa preparare. In genere due antipasti, due primi, due secondi e due dolci. Lo chef sceglie con cura la materia prima e ne rispetta i sapori: quella di Giovanni è una cucina semplice, le basi affondano nella tradizione ma poi c’è un grande lavoro di ricerca e fantasia, che porta all’utilizzo di alimenti non usuali e ad abbinamenti gustosi e intriganti. Ogni elemento che è nel piatto ha il suo gusto netto e distinto. Il classico Cappelletto ripieno di ricotta e lonzetta – tradizionale forlivese – viene servito su una crema di zucca e granella di pistacchi. Un cavallo di battaglia dello chef è il Carpaccio di melanzane con bufala, alici e olive taggiasche. Tra i primi c’è sempre una crema. Alla Locanda il fritto è bandito, le cotture sono essenziali e rispettose della materia prima.

Cosa si beve


Una carta dei vini in cui le proposte - curate da Lorena - variano di continuo per ricercare il meglio. Per i rossi quasi esclusivamente territorio. Sui bianchi, oltre a una pizzicata di Romagna, l’Italia è ben rappresentata, soprattutto con Friuli, Trentino e Sicilia. Per le bollicine Franciacorta e Trentodoc. Si spazia in Francia con Blanchette e vini alsaziani. Sui distillati scelte non scontate: rum che riservano sorprese, come il Dos Maderas, cognac alla pera e al mandarino, distillati di frutta Dop preparati da Capovilla.

Fiore all'occhiello


Da quattro anni a questa parte alla Locanda alla Mano si può anche pernottare: sopra al ristorante, infatti, sono state ricavate quattro eleganti camere da letto.

Titolare:
Giovanni Marzolini e Lorena Sbaragli

Chef:
Giovanni Marzolini

Maitre:
Lorena Sbaragli

Apertura:
a pranzo e a cena da martedì a venerdì. Sabato aperto solo a cena

Chiusura:
domenica e lunedì, domenica possibilità di apertura per gruppi o eventi

Ferie:
variabili

Coperti:
40 in inverno, 40 in estate.

Parcheggio:
pubblico gratuito davanti al locale

Struttura accessibile:
Si

Accoglienza animali:

Carte di credito:
tutte, eccetto American Express

Prezzo medio:
da 28 a 33 euro, vini esclusi

Come arrivare


Dalla via Emilia sud, svoltare a destra, da nord a sinistra prima del centro storico di Forlimpopoli su via Duca d’Aosta, quindi seguire per il Pronto Soccorso e svoltare a destra in via della Repubblica.

Comments are closed.

Nelle vicinanze

«Advertisement»