Chiudi

Questa sezione sarà disponibile a breve

Se vuoi essere avvisato quando sarà attiva, iscriviti alla newsletter.


Nido del Picchio  0

Viale Patrioti 6
29013 Carpaneto Piacentino PC
tel. 0523 850909 - cell. 339 5638583
[email protected]
www.ristorantenidodelpicchio.it

Nido del Picchio

Una bella villa trasformata in ristorante. Spazi su misura per una grande cucina d’autore, quella di Daniele Repetti, che da dieci anni a questa parte ha fatto del Nido del Picchio un luogo d’eccellenza, consacrato anche dalla stella della Guida Michelin. Lo chef fa ricerca, ma senza andare all’estremo. Nei suoi piatti pochi ingredienti e grande rispetto della materia prima. Gioca tutto sui contrasti: acidi, lattici, dolci, salati per arrivare all’equilibrio del piatto. Ricette con sapori molto distinti tra loro ma uniti da queste sensazioni. Sensazioni mai mischiate, ma sempre accompagnate. Ogni boccone sprigiona emozioni diverse a seconda di come si assaggia il piatto, di come si combinano le sue parti, valorizzando con semplicità gli ingredienti. Viene riservato particolare riguardo per i prodotti del territorio. Ambiente sobrio ma raffinato suddiviso in due salette, è il regno di Lucy, che ha curato ogni dettaglio per ricreare un’ospitalità calda e familiare, che si ritrova già all’ingresso.

Cosa si mangia

Daniele Repetti si definisce un nostalgico delle padelle: predilige cotture espresse, veloci. Parte da un’ottima materia prima che seleziona personalmente per dare poi la sua impronta al piatto con tanti accorgimenti che esaltano la qualità dell’ingrediente. La sua Lingua salmistrata con olio e burro di cacao ha una croccantezza inusuale. Ama usare i prodotti del territorio piacentino, ma lo chef spazia anche su ricette di mare. Come i Medaglioni di coda di rospo, salsa di burro e zenzero, zucchine e pancetta croccante: consistenze diverse che si intrecciano e contrasti che esplodono nello stesso piatto. Il cavallo di battaglia di Daniele è però un dolce, che prepara da anni e che è ormai diventata una sua proposta storica: i Cannoli di cioccolato in salsa di agrumi e frutti di bosco, sensazioni acide che provengono dalla frutta accostate a una mousse di cioccolato intensa. 

Cosa si beve

La migliore tradizione vinicola italiana e internazionale è ben rappresentata. La cantina selezionata da Daniele ha circa trecento etichette e una marcata spinta al nuovo e all’alternativo.  I grandi rossi di Piemonte sono protagonisti, assieme ai bianchi di Trentino e Friuli. C’è la Francia (Bordeaux, Bourgogne, Alsace, Champagne) e la Germania con i suoi riesling. Ampia scelta di distillati, tè e tisane. 

Fiore all'occhiello

La sensazione è quella di andare a cena a casa di amici (per entrare si suona il campanello). Si trova cordialità e premura, grande capacità di presentazione e creatività.

Titolare:
Daniele Repetti e Lucy Frances Cornwell

Chef:
Daniele Repetti

Maitre:
Lucy Frances Cornwell

Apertura:
a cena da martedì a sabato. Domenica e festivi anche a pranzo

Chiusura:
lunedì

Ferie:

Coperti:
20 all’interno, 20 all’esterno

Parcheggio:
nelle vicinanze

Struttura accessibile:

Accoglienza animali:

Carte di credito:
tutte, tranne Diners Club

Prezzo medio:
70 euro, vini esclusi

Come arrivare

Scrivi una recensione

La redazione si riserva il diritto di invalidare, senza doverne dare comunicazione all’utente, qualsiasi commento o altro contenuto che sia ritenuto inappropriato perché di natura diffamatoria, ingiuriosa, volgare o discriminatoria. ATTENZIONE! non sono tollerati riferimenti diretti ai gestori o al personale che, nel bene o nel male, svolgono il loro lavoro.

Nelle vicinanze

  • Amalgamare le tradizioni più diverse: è quello che fanno da sempre Claudio e Marco Cesena al Relais Cascina Scottina. Strudel o tortelli, canederli o “pisarei e fasò”, birra o bargnolino: loro - mamma bavarese e papà di Firoenzuola – sono cresciuti così, ritenendo un valore il confronto fra sapori anche in contrasto. Ed è ancora questo il primo comandamento nella cucina di Claudio... »»

  • Due eleganti sale arredate con gusto, una raffinata mise en place. Benvenuti nella casa di Carla e Maurizio, che dal 1987 guidano questo ristorante a due passi dal Castello di Riva... »»

  • Nel borgo del Castello di Rivalta, adagiato sulle sponde del Trebbia e con sullo sfondo le verdi colline piacentine, c’è un locale storico della ristorazione piacentina: l’Antica Locanda del Falco... »»

  • Piacenza è sempre stata una città con un piede in Emilia e l’altro in Lombardia. Una città in cui le tradizioni enogastronomiche di due regioni un po’ si mescolano e un po’ si scontrano, dando vita a un linguaggio culinario del tutto originale... »»

  • Hanno provato a cambiare Mario e Paola, ma quando il mare ce l’hai dentro è inutile pensare a carni e griglia. E così che, da sei anni, l’Osteria del Passatempo è punto di riferimento in città per chi ami il pesce. Da Ostuni Mario è arrivato negli Anni Ottanta... »»

«Advertisement»