Chiudi

Questa sezione sarà disponibile a breve

Se vuoi essere avvisato quando sarà attiva, iscriviti alla newsletter.


Salice Blu  1

Via per Lecco, 33
22021 Bellagio CO
tel. 339 8343067 - 031 950535 fax 031 950393
[email protected]
www.ristorante-saliceblu-bellagio.it

Salice Blu

Bellagio è oggi meta turistica internazionale. Hanno contribuito al suo successo nomi noti dello spettacolo e della politica, folgorati dalla bellezza del paesaggio e dalla bontà delle sue tavole. Il Ristorante Salice Blu nasce nel 1973 quando ancora quel turismo era in gestazione. Mino e Flora Gandola inaugurano quell’anno la nuova struttura ed è solo nell’inverno 2005 che il ristorante viene completamente ristrutturato per accogliere tra i fornelli il loro figlio Luigi, già affermatosi presso il lussuoso Grand Hotel Villa d’Este di Cernobbio. Le
 sale sono state oggetto di particolare attenzione durante i lavori,
 ed ora all’interno del ristorante
si respira un’atmosfera elegante, 
calda ed accogliente. Il primo colpo d’occhio per chi varca la soglia
 sono le numerose medaglie, riconoscimenti e trofei vinti da Luigi Gandola durante le competizioni culinarie internazionali a cui ha partecipato, mettendo in mostra la capacità di scrivere in maniera eloquente la partitura per piatti creativi e nuove suggestioni gustative. L’atmosfera all’interno è rilassata e romantica grazie alla semplicità dell’arredamento e dell’oggettistica. Da primavera inoltrata è invece d’obbligo accomodarsi in veranda, tra il verde della vegetazione e al cospetto della brezza lacustre. Diverse le attività in calendario nei mesi estivi utilizzando le sale della struttura: lezioni di cucina dedicate ai turisti, degustazioni guidate ed aperitivi.

Cosa si mangia

Alta cucina ed ospitalità familiare è il motto che anima il Salice Blu. Lo si capisce anche dai dettagli che accolgono l’avventore al tavolo: dal pane, in varie tipologie, e dai grissini che escono dal forno della cucina, e dal menu che accoglie pasta fresca e una mirata proposta verso il pesce d’acqua dolce e di mare. Piatto cult sono i ravioli di polenta e patate cucinate sotto il sale, farciti di salmerino e gamberi di fiume, che permise al giovane Luigi Gandola di aggiudicarsi il concorso come Miglior cuoco di Lombardia nel 2005, e la scaloppa di fegato grasso d’oca glassata al Porto con composta di fichi e mele presentato con piccolo cornetto alla carota. Gusti equilibrati, avvolgenti, vellutati. Rappresentano la tradizione del luogo i filetti di pesce persico in pastella alla salvia con il suo contorno, variabile in base alla stagione e, d’inverno, il toc, polenta ricca di formaggio e burro, emblema della cittadina lariana. Rutilante il saggio dei dolci dove spiccano la miascia (dolce della tradizione comasca) con gelato all’uva fragola e la piramide di meringa alla vaniglia con gelato alla liquirizia.

Cosa si beve

Carta dei vini non ampia, ma di apprezzabile ricerca e solidità dialettica. Competente ad esempio la scelta di privilegiare aziende agricole meno note che sanno realizzare prodotti enoici di assoluta diligenza e premura.

Fiore all'occhiello

Il ristorante Salice Blu offre una ricca scelta di piatti senza glutine e per questo motivo è riconosciuto ed apprezzato nella comunità dei celiaci. Un motivo in più per visitarlo, se si appartiene a questa categorie di consumatori.

Titolare:
Famiglia Gandola


Chef:
Luigi Gandola


Maitre:

Apertura:
a pranzo e cena

Chiusura:
martedì

Ferie:
variabili anno via anno. Nel 2014 saranno due settimane a gennaio

Coperti:
50, ma per banchetti si arriva sino a 150

Parcheggio:

Struttura accessibile:

Accoglienza animali:

Carte di credito:
tutte

Prezzo medio:

Come arrivare

Il ristorante si trova a San Vito, località posta all’ingresso di Bellagio per chi proviene da Lecco, proprio sull’arteria principale, la statale lariana.

Comments are closed.

Nelle vicinanze

«Advertisement»