Chiudi

Questa sezione sarà disponibile a breve

Se vuoi essere avvisato quando sarà attiva, iscriviti alla newsletter.


Trattoria Masuelli San Marco  0

Viale Umbria, 80
20135 Milano MI
tel. 02 55184138 fax 02 39844063
[email protected]
www.masuellitrattoria.it

Trattoria Masuelli San Marco

Ci sono luoghi in cui, oltre agli sfiziosi profumi provenienti dalla cucina, si respira un’aria fatta di racconti e persone, esperienze e sogni che si sono susseguiti nel tempo: la Trattoria Masuelli San Marco è uno di questi posti. Qui la storia è tangibile nella struttura, nell’arredamento e nell’accoglienza, tipica di chi ha fatto della ristorazione un “affare di famiglia”. I Masuelli infatti operano nel settore enogastronomico dal 1921, quando i nonni dell’attuale chef, Massimiliano Masuelli, fondarono la loro prima osteria definendo le linee guida
 che sono ancora oggi presenti:
offrire alla clientela piatti della 
tradizione piemontese e lombarda, ponendo estrema attenzione
 alla qualità delle materie prime.
“Interpretare le tradizioni regionali è sempre un compito arduo”, 
dichiara Massimiliano, “è necessario rielaborare i piatti in chiave contemporanea non tradendo la loro storia e la loro originale ricetta”. Fondamentale la ricerca sul territorio di materie prime di qualità, che rispettino le stagionalità, da qui la scelta di un menu estivo e di uno invernale, nel quale si alternano piatti di pesce e carne. Anche la carta dei vini rispecchia la volontà della famiglia Masuelli di proporre varietà, con circa 60 etichette, e ricercatezza, offrendo, oltre ad altri ottimi vini, i rossi di Giacomo Bologna. Un locale carico di storia, dove spicca ancora quella parte di Milano elegante e romantica, raffinata e nostalgica, appassionata e attenta.

Cosa si mangia

I grandi protagonisti del menu della Trattoria Masuelli San Marco sono i classici piemontesi come gli agnolotti al ragù, il guanciale di Fassone al vino rosso e la carne cruda all’albese. Si aggiungono ad essi quelli milanesi come la classicissima cotoletta, la pasta e fagioli “con il cucchiaio in piedi” e sua maestà il risotto con pistilli di zafferano, che si è meritato una citazione sul New York Times, mostrata con orgoglio da Pino Masuelli e appesa su di una parete della sala centrale del ristorante. Oltre a tanta tradizione il Masuelli San Marco propone modi innovativi e inusuali di gustare la polenta, accompagnata ad esempio con rosso d’uovo e fonduta, cucinata con le farine biologiche del Mulino Marino, e piatti di pesce come le alici mediterranee al forno con finocchietto sel vatico, pinoli e uvetta. Durante la stagione estiva il numero dei piatti di pesce aumenta con una selezione di orate, pesce San Pietro, sarde e molti altri pesci di mare; allo stesso tempo, in inverno, casseola, bagnacauda e ossobuco sono costantemente riproposti dalla cucina.

Cosa si beve

Oltre ad una fornita e variegata cantina, dove troneggiano le eccellenze italiane ed estere, la Trattoria Masuelli San Marco offre una selezione di vini bianchi e rossi al bicchiere. Lo chef Max Masuelli sceglie personalmente i vini da offrire ai propri clienti recandosi nelle cantine di tutto il nord Italia, pensando sempre a come accostare pietanze e bevande. Grande varietà anche tra le grappe, i distillati e i whisky, ottimo epilogo per una sontuosa cena.

Fiore all'occhiello

Pochi piatti, ben cucinati e ben impiattati per regalare ai clienti i sapori di una volta senza dimenticare di essere nel XXI secolo. La pasta viene fatta in casa con farina di Kamut e le materie prime vengono sempre accuratamente selezionate. Per gustare la cucina di Masuelli San Marco è consigliata la prenotazione.

Titolare:
Famiglia Masuelli

Chef:
Massimiliano Masuelli


Maitre:

Apertura:
pranzo da martedì a sabato, cena da lunedì a sabato

Chiusura:
lunedì a pranzo, domenica tutto il giorno

Ferie:
10 giorni ad agosto

Coperti:
60

Parcheggio:
no

Struttura accessibile:

Accoglienza animali:
sì, di piccola taglia

Carte di credito:
tutte tranne Diners Club

Prezzo medio:
46 euro bevande escluse

Come arrivare

In tram: linee 12 e 27 In autobus: linee 45, 60, 62, 66, 73 e 92

Comments are closed.

Nelle vicinanze

  • Dongiò non sta per Don Giovanni. Nessun riferi
mento quindi all’opera di Mozart. Nessuna nota
 del pentagramma è stonata e tutto fa presagire 
sin dall’ingresso ad un’amabile sosta. »»

  • Il rassicurante accento romano del proprietario è l’elemento più evidente per comunicare all’avventore che non ci si trova in una osteria romana solo di facciata »»

  • Il Ristorante Taverna Calabiana, frutto di una lunga storia familiare, apre nel 1991. Per mantenere viva la tradizione tramandata dal padre, il proprietario, Alessandro Roggero »»

  • Elegante, raffinato e sofisticato, L’Angolo di Casa è un ristorante in grado di soddisfare le richieste della clientela più esigente. »»

  • È dall’esperienza pluriennale nei ristoranti stellati del proprietario, Flavio Esposito, che nasce il progetto di Boutique 12 che, in collaborazione con l’Hotel Mercure, offre un percorso di sapori »»

«Advertisement»