Chiudi

Questa sezione sarà disponibile a breve

Se vuoi essere avvisato quando sarà attiva, iscriviti alla newsletter.


Valsellustra 2

Via Valsellustra 16
Casalfiumanese
40020 Bologna BO
tel. 0542 684073
[email protected]
www.ristorantevalsellustra.com

Valsellustra

Tanti anni fa era la bottega di una piccola borgata immersa nel verde della prima collina imolese. L’ambiente circostante è ancora quello, ma da 35 anni a questa parte quel locale è diventato un ristorante. Un ristorante – in mano a Gian Luca Barzagli dal 1993 – punto di riferimento per quei buongustai che vogliono gustare prelibatezze in santa pace. Durante la bella stagione il locale dispone di una veranda affacciata su uno splendido panorama naturale. Ma se l’atmosfera è rilassata e tranquilla, non si può dire la stessa cosa dell’offerta culinaria: nuovi prodotti e ricette innovative fanno da dinamica cornice a una base di tradizione. Al patron del ristorante piace la sostanza del piatto. Quindi per prima cosa scova materie prime eccellenti visitando piccoli produttori e, dopo questo vaglio, le porta in tavola evidenziando le loro caratteristiche migliori, senza mascherarne i sapori. Da questa selezione arrivano salumi e formaggi pregiati, difficili da trovare altrove, che qualificano la proposta del ristorante.

Cosa si mangia


Tagliatelle e tortelli sono senz’altro i primi più rappresentativi. Le prime si sposano con un ragu di Mora romagnola, funghi e tartufi. I secondi possono essere di patate, di erbe e ricotta artigianale, di anatra all’arancio oppure di cervo. Tra le novità un Tortello in gabbia allo scalogno. Valsellustra è un locale noto per la cacciagione, con fantastici salmì, e per le carni più in generale. Va molto la griglia, come per la Tagliata del Nebraska o di Fassona. E poi ancora Fiorentina alla toscana e castrato. Meritano gli arrosti e pure il Coniglio ai porcini o il Galletto alla diavola. Al mercoledì si può trovare il pesce, anche qui pochi fronzoli e tanta sostanza: piace molto il Polipo tiepido con patate preparato al momento, oppure il Calamaro servito su una crema di patate al tartufo. Zuppa inglese, Semifreddo allo zabaione con croccante, ciambella e cantucci sono i pilastri della proposta dolce.

Cosa si beve


Gian Luca ha allestito una cantina internazionale. Ultimamente l’attenzione è concentrata sull’Europa: Italia e Francia in particolare, ma non mancano divagazioni su Germania, Austria e Slovenia. Tra le quasi 400 etichette si possono trovare prodotti libanesi, americani e sudafricani, principalmente rossi. Tra i distillati vasta selezione di rum – in inverno proposto col cioccolato fondente – calvados, cognac e grappe.

Fiore all'occhiello



Cucina che esalta le qualità di grandi materie prime da gustare in un ambiente tranquillo, per staccare la spina dalla frenesia quotidiana e abbandonarsi a un momento di relax.

Titolare:
Gianluca Barzagli

Chef:
Salvatore Mazzeo, Gian Luca Barzagli

Maitre:
Rosanna Dal Bagno

Apertura:
pranzo e cena

Chiusura:
giovedì

Ferie:
mai

Coperti:
120 all’interno, 50 all’esterno

Parcheggio:
ampio parcheggio di fronte al ristorante, in parte coperto

Struttura accessibile:

Accoglienza animali:

Carte di credito:
Tutte

Prezzo medio:
35 euro per il menu degustazione, vino incluso

Come arrivare


Dalla A14 uscire a Imola e proseguire verso Dozza sulla SS9, quindi seguire la via Emilia fino alla svolta su via Valsellustra, nei pressi del distributore di Metano.

Comments are closed.

Nelle vicinanze

  • Da quarantacinque anni sulla breccia con una proposta culinaria ricercata, di assoluta eccellenza. Il San Domenico si è sempre rinnovato, mantenendo una mentalità aperta sulle novità, e da sempre è fedele alla propria filosofia... »»

  • Nel 2015 spegnerà le trenta candeline. Un traguardo che la famiglia Dal Monte si è guadagnata in anni di lavoro che hanno portato E Parlamintè a divenire un punto di riferimento della ristorazione... »»

  • “Ormai viviamo in un mondo in cui siamo sempre più numeri – spiega Leonardo Mantovani proprietario e ideatore delle Callegherie dal 1999 – per questo ci piace coccolare i nostri clienti e fargli passare due ore di serenità e genuino piacere”... »»

  • La trattoria Da Massimino risorge nel 2013 nella nuova sede tra le colline di Pianoro, proprio sopra Bologna, dopo il trasferimento da Livergnano, precedente location dell’attività. Vicina alle torri ma già lontano dalla bruma caotica della città... »»

  • Il pesce, quello con la “p” maiuscola, in centro a Bologna. La parola d’ordine è una sola: qualità. Lo chef Francesco Carboni... »»

«Advertisement»